SEO


La posizione del tuo sito su Google

SULLA SEO IN BREVE

 

La serie di attività necessarie a ricercare il miglior posizionamento possibile di un sito web (SEO) nei risultati mostrati dai motori di ricerca (SERP) per determinate istanze dell’utente (QUERY) è forse la parte più affascinante e dinamica del nostro lavoro.
La materia è in costante evoluzione e non sono ufficialmente noti tutti i fattori che influenzano ed in quale misura, il posizionamento di un sito.
Si lavora pertanto a livello principalmente empirico.
Cosa significa? Significa che l'analisi dei risultati restituiti al variare delle query degli utenti, è di fondamentale importanza per chiunque si ponga l'obiettivo di migliorare il posizionamento del proprio sito web.
Conoscere i volumi di ricerca delle singole query e quale sia il loro livello di competitività è altrettanto decisivo.
Altro valore imprescindibile in questo campo è la condivisione. Esistono diverse realtà che si occupano unicamente di studiare e condividere i propri risultati in campo SEO.
Google e Bing da soli gestiscono la quasi totalità del traffico veicolato tramite motori di ricerca e su questi occorre puntare per analizzare i propri risultati.
Il processo di ottimizzazione di un sito web è un lavoro quotidiano per noi. Costante e meticoloso, per il quale occorrono esperienza, studio ed attenzione.

 

Il processo di ottimizzazione di un sito riguarda fondamentalmente quattro fasi:

1. Keyword si keyword no
Keyword senza dubbio. I lavori preparatori all'ottimizzazione di un sito non possono prescindere da questo. Si deve in questa fase analizzare e centrare il pubblico di riferimento, le sue abitudini e necessità, capire quali istanze sono maggiormente valorizzabili e quali imprescindibili tutti i dati raccolti in questa fase dovranno essere tenuti bene in mente durante tutto il processo successivo.
2. Ottimizzazione del codice
Sappiamo che Google valorizza i siti bel realizzati e "snelli", che permettano di premiare una velocità di apertura delle pagine rispetto all'esasperazione degli effetti grafici. Questi sono fattori imprescindibili per un buon SEO Anche i markup devono esser ben delineati per l'attività di riferimento, così come accorto e preciso dev'esser l'uso dei tag e dei file CSS, JS, etc.. In definitiva, solo semplicità, precisione e chiarezza delle informazioni rendono il sito a prova di spider.
3. Ottimizzazione On Page
Lato backend / frontend il lavoro si concentra sulla modalità di redazione dei testi, sulla gestione delle immagini e video e su quant'altro occorra far visualizzare all'utente. L'attenzione anche qui dev'essere massima, sia alle priorità di testo, che a grammatica e ripetizioni. Anche le ovvietà sarebbero da scongiurare, posto che un motore di ricerca non potrà mai "premiare" un testo che per la milionesima volta, affronti e spieghi per vie generali, senza minimo contributo innovativo, un argomento arcinoto e già mille volte trattato su internet. Parole d'ordine qui due: Originalità e Valore dei contenuti devono essere al massimo.
4. Neverending SEO: Authority Marketing
Le attività per ottimizzare al meglio un sito web non dovrebbero mai trovar fine. Con il proprio pubblico occorre creare e supportare un dialogo, con altri esperti del proprio settore di riferimento occorre collaborare e confrontarsi. In questa fase sono indubbiamente vitali i link, non solo quelli esterni ma anche quelli interni e più che la quantità di link dovrà privilegiarsi la loro qualità.

CASE STUDY


AMBULATORIO VETERINARIO DUE TORRI


Ci è stata affidato il restyling con gestione successiva di questo sito web ad inizio 2015.
Il direttore sanitario dell'Ambulatorio desiderava ottenere un posizionamento migliore rispetto al sesto posto medio ottenuto dal precedente web designer (si tratta di una media di posizionamento rispetto alle 4 keyword principali più ricercate per questo tipo di attività).
L'aver conquistato la prima pagina era già comunque un risultato importante e da non sottovalutare.
In questo caso, una delle priorità era la migrazione del sito su un differente server. Attività sempre delicata.
Effettuando migrazione e modifiche esisteva la possibilità di veder pregiudicato il risultato precedentemente ottenuto su Google.
Come mostrano le immagini, non solo non c'è stato un peggioramento nelle SERP per il sito dell'Ambulatorio, ma abbiamo ottenuto esattamente il risultato richiesto:
La prima posizione assoluta per le query: "veterinario centro bologna" che restituisce oltre 350.000 risultati e "ambulatorio veterinario centro bologna" che restituisce oltre 100.000 risultati.
La seconda posizione assoluta per la query "veterinario bologna centro" che restituisce oltre 800.000 risultati e per l'istanza "veterinario in centro a Bologna" che restituisce oltre 1.000.000 risultati(entrambi equivalgono ad un primo posto sostanziale, posto che in prima posizione si trova un risultato che rimanda al sito delle Pagine Gialle, non dunque riferibile ad un competitor reale).
Il sito è posizionato con risultati analoghi per numerose altre possibili ricerche degli utenti.
L'incremento di traffico e di utenti che si rivolgono all'Ambulatorio è stato in media del 450%.

 

PARLIAMO INSIEME DEL TUO PROGETTO


SCRIVICI